Buongiorno lettori e lettrici,
tutti i fotografi, almeno una volta nella vita, si sono sentiti dire: “le foto sono bellissime ma potremmo avere anche le foto scartate? Non c’è bisogno che le lavoriate”. La risposta a questa domanda è “no”, ma è importante per noi far capire il motivo.

White frame-1

Oggigiorno, la prima cosa che ci colpisce sono le immagini, che sia la foto di una rivista, di un articolo sul giornale o di un cartellone pubblicitario per strada. Ma vi siete mai chiesti chi le ha scelte? Selezionare le fotografie che poi verranno utilizzate è importante, e per farlo bisogna saperle prima di tutto leggere.
Il fotografo non sceglie solo l’immagine più bella, ma quella che rispetta determinati parametri e caratteristiche come l’inquadratura, l’espressione del soggetto e molte altre cose.

White frame sposi

Una volta concluso un matrimonio molto del nostro tempo (ahimè molti giorni), se ne va nella scelta dello scatto migliore tra le dozzine e dozzine della stessa scena, molto simili tra di loro. Gli occhi chiusi del soggetto o una persona che passa nello sfondo sono alcune delle ragioni che ci guidano in questa scelta. Questo processo è chiamato “editing”, ed è compito del fotografo eseguirlo. Non deve essere visto in maniera negativa perché non accade mai che abbiamo due foto entrambe bellissime e ne consegnamo solo una di queste.

white_frame_editing

Davvero vorreste 3000 di queste foto?! 🙂

Il non consegnare le fotografie inedite non è dettato dalla pigrizia, ci sono anche motivazioni tecniche.
Forse avete familiarità con i termini “jpeg” e “raw”. Sono dei formati di file delle immagini. I jpeg sono quelli che condividete su facebook, instragam o che stampate. I file raw contengono molti più informazioni ed essendo un formato non compresso, esso mette nelle mani del fotografo la massima quantità di dati possibile su cui lavorare per ottenere l’immagine che desidera. Se noi vi mandassimo le foto così come escono dalla macchina fotografica con molta probabilità non avreste la possibilità neppure di visualizzarle senza uno speciale software.
Tutti i fotografi professionisti lavorano con i “raw” perchè avere tutte le informazioni è meglio che averne di meno. I file raw che escono dalla macchina hanno in genere un aspetto grezzo (il termine “raw” significa proprio questo), le immagini risultano piatte, con un cattivo contrasto e colori spenti. Fintanto che le foto non vengono lavorate non possono dirsi finite.
I file raw sono come un  un falegname che ha un laboratorio pieno di strumenti e materiali per costruire un tavolo, e la capacità di creare ciò che vuole. Il jpeg è l’acquisto del tavolo presso un negozio, può piacerti oppure no ma non ci puoi fare niente a riguardo.

White-Frame

Il nostro lavoro su ciascuna singola foto è una parte del perchè ci avete assunto per il vostro matrimonio, fa parte del nostro stile, di ciò che siamo. Solo dopo aver lavorato lo scatto diventerà il prodotto finito su cui siamo orgogliosi di poter mettere il nostro nome. Se state preparando la cena per il natale non tirate fuori dal forno il cotechino a metà cottura e lo servite!

White-Frame

Trovate il fotografo di cui apprezzate il lavoro, di cui fidate e vedrete che non ne rimarrete delusi!

P.S.: siete ancora sicuri di volerle le foto scartate? 🙂

1 comment
Add a comment...

Your email is never published or shared. Required fields are marked *

Menu